Ai clienti non servono i dati BIM

Ai clienti non servono i dati BIM

Falso! Il BIM è fondamentale per la gestione nel tempo dell’opera

Mito da sfatare #9

Una volta si credeva che i clienti chiedessero ai progettisti di realizzare progetti BIM senza comprendere appieno cosa significhi. Potrebbe essere stato vero all’inizio dello sviluppo del BIM, ma adesso esiste una committenza più illuminata e i team di gestione di un manufatto sono maggiormente informati e formati e riescono a comprendere i vantaggi dell’utilizzo del BIM nella pratica.

Un progetto BIM dà la possibilità alla committenza di avere un’elaborazione virtuale del ciclo di vita dell’edificio, anche dopo la fase di progettazione; in questo modo è più semplice monitorare lo stato dei materiali e programmare meglio ed in maniera più efficiente la manutenzione.

Coinvolgere sempre di più i committenti dei progetti e i team di gestione delle strutture aiuta a gestire le aspettative e a produrre risultati migliori per la futura gestione dell’intero ciclo di vita dei manufatti.

Un aspetto che a propria volta amplia ulteriormente le possibilità di intervento del committente anche nel merito degli aspetti più di dettaglio, sia progettuali che economici e gestionali, proprio grazie alle nuove possibilità offerte dalla metodologia BIM.